martedì 15 novembre 2016

Due clienti speculari e ugualmente inquietanti. "Il cliente stalker e il cliente puf", un fumetto a base di camaleonti, magazzinieri e fiato sul collo.

 Ed ecco il primo fumetto dopo il big annuncio dell'uscita del libro.

 Oggi sono andata a fumettare due tipologie di clienti speculari: il cliente stalker e il cliente puf.
 Il primo, posso assicurarvelo, metterebbe ansia pure a Gandhi, il secondo è la dimostrazione che la fisiognomica è una dote speciale e solitamente non appartiene a chi lavora col pubblico (non so se c'è una dimostrazione scientifica, tipo che dopo un tot di facce, il cervello si rifiuta di incamerare le fisionomie).

 Detto ciò, lascio parlare il fumetto! "Il cliente stalker e il cliente puf"!





5 commenti:

  1. è vero!! Per me il cliente puf è un vero incubo! forse io non sono molto brava a riconoscere i volti, ma sono tutti uguali!!!passo più tempo a cercarli che a trovare il libro...Perché non rimangono dove li lasci?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. essi amano correre liberi tra gli scaffali

      Elimina
  2. il popolo dei magazzinieri mi ha fatto venire in mente i troll di frozen... spero che loro non leggano il tuo blog :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dopo questo fumetto sì e ora attendono il fumetto a loro dedicato

      Elimina
  3. Esilarante e verissimo!Poi il peggio:il cliente che mentre ti aspetta cambia qualcosa del suo aspetto,tipo si leva il berretto o il cappotto...là veramente me li perdo!!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...