martedì 3 luglio 2018

"L'abominevole ricerca delle fedi"! Un fumetto matrimoniale a base di oscillazioni dell'oro, carrozze, Napoli e fusilli.

Finalmente, dopo un sacco sacchissimo di tempo, riesco a postare il nuovo fumetto sull'unione civile.
 Delle millanta cose che stanno accadendo/sto organizzando, ha infine avuto la precedenza il fumetto sulle fedi nuziali!
 Che c'avrò mai da dire in proposito chi lo sa, direte voi. Eh, ce n'è ce n'è.

 "L'abominevole ricerca delle fedi", un fumetto tutto d'oro!










13 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. L'essenziale, per gli sposi tolkieniani, è NON scriverci dentro "un anello per trovarli, un anello per domarli" bensí "una stella brilla sull'ora del nostro incontro", possibilmente in elfico ❤️

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io ho deciso cosa scriverci, Dolcemetà no, ma non è molto tolkieniana. Non lo sapevo però!!

      Elimina
  3. Per me la fede è solo una, tendenzialmente direi la classica, la mantovana o la comoda. E oro rigorosamente giallo o non mi sembra una fede. Chiaramente ognuno sceglie un po' quello che preferisce, però sì, si esagera decisamente.

    RispondiElimina
  4. Per ora usiamo gli anelli claddagh (o anelli dell'amicizia irlandesi). Se e quando ci sposeremo non so se potremo considerarli come fedi. In ogni caso penso che continuerò a portare questo :) in aggiunta alla fede se necessario. Ecco.

    RispondiElimina
  5. La fede diamantata mi darebbe l'angoscia di perdere qualche pezzo, a voi no?
    però è molto divertente seguire tutti gli sviluppi :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo. Già ho il terrore di perdere quella normale O.o

      Elimina
  6. Risposte
    1. Ho accultato il vero nome di Ilgy Fusilli essendo lei una nota presentatrice tv

      Elimina
  7. Ai miei tempi avevo pensato di fare incidere "accipe" sulla fede di lui e "dulcie" sulla mia.
    Insomma: "accoglimi dolcemente". Una cosa molto carina vista su una delle millemila riviste che avevo consultato.
    Ebbene, le fedi ci furono regalate da uno zio di lui che aveva idee piuttosto retrograde in merito. Non solo ci regalò ci regalò la "normale", che fidati assomiglia alla "mantovana" nonostante io preferissi la "francesina", ma bocciò immediatamente la mia idea romantica, incidendo nome e data.
    Morale della favola: lui non la porta dal secondo mese di matrimonio, io da una decina d'anni. Sono decisamente anelli bruttini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul fb mi hanno raccontato una storia simile, potreste rifarle per un anniversario particolare!

      Elimina
    2. Sì, magari ai 25 anni. :)
      Ma penso di far lavorare le fedi che ho già. Proprio per dare almeno un senso a quel regalo.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...