lunedì 27 aprile 2015

Cose realmente avvenute! Lo giuro! "La scelta della facoltà"!

 Sto cercando di finire la seconda parte del fumetto di "Tre metri sopra il cielo" che arriverà domani.
 Siccome però la via è lunga e ultimamente ho saltato parecchi post, ecco la vignetta che non è arrivata questo fine settimana.
 Tutto per voi questo dramma paterno a cui si sarebbero potute dare tante risposte, tutte diverse e tutte, temo, ormai tardive.
 Cose realmente avvenute! Lo giuro! "La scelta della facoltà"!



13 commenti:

  1. Ahah! Purtroppo rientro nella categoria...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Del figlio arrivista o del padre disperato?

      Elimina
  2. Si meriterebbe un figlio laureato in scienze politiche!

    RispondiElimina
  3. Mia madre, per disperazione credo, mi ha regalato ben due copie del libro "il filosofo in azienda"... due!


    Barbs

    RispondiElimina
  4. Vorrei essere adottata da quel signore.

    RispondiElimina
  5. Beh ma allora non deve fare nessuna università! Dovrebbe fare un corso per imparare a intagliare il legno! Non nascondo che a me sarebbe piaciuto *^*

    RispondiElimina
  6. Strano, di solito sono i genitori i "pragmatici" che spingono per ingegneria o architettura, ecc ecc (sigh)

    RispondiElimina
  7. fa tenerezza, quel padre! quanto alla laurea in sc. pol., è quella che ho preso io millanta anni fa divertendomi moltissimo e poi lavorando in editoria e finendo per tradurre e scrivere... libri per ragazzi! va bene per tutto, quella laurea, giuro! ;-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. millanta anni fa, forse... mi sembra che adesso una laurea in sc. pol. sia utile quanto un foglietto post-it (non che con le altre ci si faccia tanto di più, eh!)
      Ha assolutamente ragione il signore della vignetta, fare qualcosa che piace è l'unica strada per non impazzire! Anche se ultimamente facciamo fatica anche a capire cosa ci piace davvero...

      Elimina
  8. Avrei voluto studiare archeologia, ho lasciato il corso di laurea in ingegneria aerospaziale a 6 esami dalla fine, adesso lavoro come analista programmatrice e magari un giorno venderò cocchi in un chiosco su una spiaggia caraibica.
    Apprezzo il padre, ma solo la vita può aiutarci a decidere cosa fare della propria persona.

    RispondiElimina
  9. Architettura fa fare soldi?! Da quando?
    Nella vita non si ha il controllo su queste cose e sì, meglio scegliere qualcosa che ci piace, che già la vita può essere dura, autosabotarsi non aiuta.

    RispondiElimina
  10. Architettura fa fare soldi?! Da quando?

    In effetti ho amici architetti che o lavorano come pazzi per stare anche solo a galla, o hanno chiuso la laurea in un cassetto e fanno altro per sopravvivere... Mah!
    Comunque è vero che di solito i ruoli sono invertiti, e sono i genitori a premere per la laurea in materie apparentemente porta-soldi :P

    Ad ogni modo una domanda mi sorge: il ragazzino, lì, chi l'ha allevato? L'hanno affidato ai nani da piccolo? No, perché se lo cresci tu con certi 'ideali' e lui pensa solo ai soldi, da qualche parte una falla c'è stata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Era quello che pensavo anche io. Non esiste un libro che ti insegni una cosa del genere se per anni nessuno l'ha fatto. Va bene il potere dei libri però insomma, ci son cose che passano anche in altro modo..

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...