martedì 11 ottobre 2016

Se i premi della rete fossero sempre esistiti. Candidati e candidate dal passato della letteratura, giornalismo e fotografia per 10 categorie tra Instagram, hashtag, tweeter, polemiche e foodblogger.

Anche quest'anno, come vi ho scritto domenica, sono riuscita a rientrare nella rosa dei dieci candidati ai Macchianera Awards come miglior sito letterario.

 Per votarmi potete andare al link www.macchianera.net,  pallinare almeno dieci categorie, inviare e smettere finalmente di essere infastiditi da me per futili motivi (almeno fino a quando uscirà il libro, ma questa è un'altra storia).

 Passando al post di oggi, l'anno scorso, durante l'infinita e inquietante premiazione dei Macchianera (che quest'anno spero sia un filino meno sessista), mi venne il fatidico dubbio:

  "Chi sarebbero stati i candidati ai premi della rete se la rete fosse esistita sin dagli albori della conoscenza?".

 Per scoprire i miei deliranti candidati 2015 potete andare qui, queste sono le categorie di quest'anno, voi avreste proposto altri ed altre? 

Stupitemi e votate!

Emile Zola

MIGLIOR INSTAGRAMMER:

- Vivian Mayer
- Jean Cocteau
- Man Ray
- Gerda Taro
- Walker Evans
- Jack London
- Emile Zola
- Giovanni Verga


MIGLIOR POLEMICA:

- Giordano Bruno vs Santa Inquisizione
- Hannah Arendt vs Opinione comune sulla questione della Shoah
- Plinio il Vecchio vs Vesuvio
- Mark Twain vs Jane Austen
- Dante vs Forese Donati
- Mozart vs Antonio Salieri
- Massimo Bisotti vs Sintassi
- Pier Paolo Pasolini vs Partito comunista e vs morale comune
- Franco Lucentini vs sbarchi marziani a Lucca


MIGLIOR FOODBLOGGER:

- Nostradamus per "Cosmetici e conserve"
- Bonvesin de la Riva per "Cinquanta cortesie da tavola"
- Cavalier Ippolito Cavalcanti per "Cucina teorico pratica"
- Hildegarda di Bingen per le sue Ricette
- Leonardo da Vinci per le sue Note di cucina
- Ibn Sayyar al-Warraq per il "Kitab Al-Tabikh"
- Ada Boni per "Il talismano della felicità"
- Salvador Dalì per "Le diners de Gala



MIGLIOR TWEETER:

- Oscar Wilde per i suoi Aforismi
- Basho per i suoi Haiku
- Ungaretti per il suo Ermetismo
- Confucio per le sue Massime
- Valerio Massimo per Fatti e detti memorabili
- Nostradamus per le sue Profezie
- Francois De La Rochefoucauld per i suoi "Aforismi"
- Giacomo Leopardi per lo "Zibaldone"



MIGLIOR SITO PER GENITORI E BAMBINI:

 Alice Miller per "Il dramma del bambino dotato"
 Maria Montessori per l'omonimo Metodo
 Il Corriere dei piccoli
Gianni Rodari per "Grammatica della fantasia"
Rudolf Steiner per la "Pedagogia Waldorf"
Gavino Ledda per "Padre padrone"
William Shakespeare per "Re Lear"
Bertolt Brecht per "Madre coraggio e i suoi figli"
Ippocrate per "La natura del bambino dal seme alla nascita"


MIGLIOR HASHTAG:

#Jaccuse
#Lavoratoridituttoilmondounitevi
#Chemanginolebrioche
#Otemporaomores
#Parigivalbeneunamessa
#Odietamo
#Quoquetubrute
#Notaxationwhitoutrapresentation
#VivaVERDI
#Vogliamoanchelerose
#AhiServaItalia


MIGLIOR SITO ECONOMICO:


John Maynard Keynes per "Le conseguenze economiche della pace"
Karl Marx per "Il capitale"
James Tobin per la Tobin Tax
Adam Smith per "La ricchezza delle nazioni"
Pierre-Joseph Proudhon per "Che cos'è la proprietà?"
Oscar Wilde per "L'anima dell'uomo sotto il socialismo"
Adriano Olivetti per la sua vita
John Stuart Mill per "Principi di economia politica"
Engels per "L'origine della famiglia, della proprietà privata e dello stato"
Friedrich von Hayek per "La società libera"


MIGLIOR RIVELAZIONE:

Arthur Rimbaud per la "Lettera del veggente"
Giovan Battista Vico per "Scienza nuova"
Mary Shelley per "Frankenstein"
Alberto Moravia per "Gli indifferenti"
Sibilla Aleramo per "Una donna"
Ignoto per "Sao ko kelle terre per quelli fini que ki contene..."
Profeta ignoto per la "Genesi"
Gesualdo Bufalino per "La diceria dell'untore"
Mario Mieli per "Elementi di critica omosessuale"
Carlo Michelstaedter 
Sarah Kane per "Psicosi delle 4.48"


MIGLIOR COMMUNITY:

- Tommaso d'Aquino e la Scolastica
- La Beat generation
- Virginia Woolf e il gruppo Bloomsbury
- Mary Shelley e i suoi amici durante la piovosa estate del 1816 sul lago di Ginevra
- Gesù e i 12 apostoli
- Montparnasse e Montmartre negli anni '20
- Surrealisti spagnoli
- Il salotto parigino di Cristina Trivulzio di Belgiojoso


MIGLIOR TESTATA GIORNALISTICA:

Matilde Serao
- Benedetto Croce con "La critica"
- Piero Gobetti con "Energie nuove"
-Matilde Serao per il "Mattino"
- Eleonora de Pimentel Fonseca per il "Monitore napoletano"
- Antonio Gramsci per "L'Unità"
- Giorgio Sisini per "La settimana enigmistica"
- J. C. Henneberger per "Weird Tales"
- Silvio Pellico e Giovanni Berchet per "Il conciliatore"
- Stephane Mallarmé per "La darnière Mode"
- Carolina Lattanzi per "Il corriere delle dame"


8 commenti:

  1. Hahaha bellissimo!!!Io ovviamente ai Macchianera ti ho già stravotata ;)
    E giusto ieri abbiamo inserito un rinforzone(per essere un FN)del tuo libro <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah mi raccomando, vendetemi urbi et orbi che devo impalmare la dolce metà!!

      Elimina
  2. Votata ai Macchianera, incrocio le dita per te!
    Questa tua carrellata di influencer degli altri tempi è bellissima, e ogni volto mi diverto a votarla! Ecco qui le mie scelte:

    MIGLIOR INSTAGRAMMER: - Vivian Mayer
    MIGLIOR POLEMICA: - Hannah Arendt vs Opinione comune sulla questione della Shoah
    MIGLIOR FOODBLOGGER: - Salvador Dalì per "Le diners de Gala
    MIGLIOR TWEETER: - Oscar Wilde per i suoi Aforismi
    MIGLIOR SITO PER GENITORI E BAMBINI: - William Shakespeare per "Re Lear"
    MIGLIOR HASHTAG: - #Chemanginolebrioche
    MIGLIOR SITO ECONOMICO: - Oscar Wilde per "L'anima dell'uomo sotto il socialismo"
    MIGLIOR RIVELAZIONE: - Sarah Kane per "Psicosi delle 4.48"
    MIGLIOR COMMUNITY: - Virginia Woolf e il gruppo Bloomsbury
    MIGLIOR TESTATA GIORNALISTICA: - Carolina Lattanzi per "Il corriere delle dame"

    Incrocio le dita anche per loro!
    Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Riderò per giorni: Franco Lucentini vs sbarchi marziani a Lucca

    RispondiElimina
  4. Allora...

    MIGLIOR INSTAGRAMMER: - Vivian Mayer a mani bassissime.
    MIGLIOR FOODBLOGGER: - Leonardo. Pare che il suo sogno nella vita fosse fare il pasticcere. Ha avuto un ristorante, inventava ricette, scriveva su come apparecchiare e comportarsi a tavola... insomma Leonardo e il cibo è stato vero amore.
    MIGLIOR TWEETER: - Oscar Wilde, ma non solo per gli aforismi,io me lo vedo a tweettare su come è vestita la gente per strada o sul tempo, per dire. Avrebbe amato twitter.
    MIGLIOR HASHTAG: - #vivaverdi è stato un hashtag virale ante litteram, quindi niente da dire. Runner up #jaccuse (anzi se potessimo sostituire i vari #jesuispincopallo con un #jaccuse sarebbe fantastico).
    MIGLIOR RIVELAZIONE: - Rimbaud,aveva 16/17 anni e ha inventato un linguaggio nuovo. Chapeau.
    MIGLIOR COMMUNITY: - io voto Gesù e i 12,c'è pure il "drama". Se no Parigi negli anni '20.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella degli hashtag mi è piaciuto particolarmente farla anche perché mi sono resa conto da sola che in realtà nella storia abbiamo sempre hashtaggato e senza manco la rete. Rispetto estremo per i nostri antenati e avi.

      Elimina
  5. Miglior polemica :Galvani Volta

    RispondiElimina
  6. Che cosa fantastica! :D

    MIGLIOR ISTAGRAMMER: Giovanni Verga
    MIGLIOR POLEMICA: Plinio il Vecchio vs Vesuvio
    MIGLIOR TWEETER: Giacomo Leopardi per lo "Zibaldone"
    MIGLIOR SITO PER GENITORI E BAMBINI: Maria Montessori per l'omonimo Metodo
    MIGLIOR HASHTAG: #VivaVERDI
    MIGLIOR SITO ECONOMICO: Karl Marx per "Il capitale"
    MIGLIOR RIVELAZIONE: Mary Shelley per "Frankenstein"
    MIGLIOR COMMUNITY: Mary Shelley e i suoi amici durante la piovosa estate del 1816 sul lago di Ginevra (Si, questa donna merita una doppia nomination!)
    MIGLIOR TESTATA GIORNALISTICA: Antonio Gramsci per "L'Unità"

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...